#ForTheWeb: la campagna di Berners-Lee

Tim Berners-Lee è l’autore del world wild web come lo conosciamo oggi dal punto di vista strutturale. Dal Web Summit di Lisbona ha lanciato una campagna su altri aspetti del web, legati ai diritti di tutti noi.

All’apertura della grande manifestazione internazionale che si sta tenendo a Lisbona, Tim Berners-Lee ha lanciato una sorta di contratto, già ribattezzato Magna Charta del web, finalizzato ad un impegno comune per migliorare il web.

Si tratta di una campagna che punta a sensibilizzare le persone, ma soprattutto i decisori pubblici e le aziende private (Ad esempio, Facebook e Google hanno già aderito), sugli effetti che possono avere alcune derive sui diritti umani.

Non vi sembrerà strano dunque, se seguite il nostro blog, se vi dicessi che tra i diritti in pericolo, secondo il buon Tim, c’è anche la nostra privacy quando siamo online.

Il web ha rivoluzionato l’esistenza umana, e second me in meglio pur con tutti i suoi difetti, ma oggi probabilmente necessita di qualche rivisitazione. 

Vediamo cosa prevede il contratto per il web di Tim Berners-Lee nei suoi principi cardine.

I Governi dovranno:

  1. Assicurarsi che tutti possano connettersi a Internet in modo che chiunque, indipendentemente da chi sia o da dove viva, possa partecipare attivamente online;
  2. Mantenere tutta la rete disponibile sempre, in modo che a nessuno sia negato il diritto all’accesso completo a Internet; 
  3. Rispettare il diritto fondamentale della gente alla privacy in modo che tutti possano utilizzare Internet in modo libero, sicuro e senza timori.

Le Aziende dovranno:

  1. Rendere Internet accessibile a tutti, in modo che nessuno sia escluso dall’utilizzo e dalla formazione del web; 
  2. Rispettare la privacy dei consumatori e i dati personali così le persone avranno il controllo della loro vita online; 
  3. Sviluppare tecnologie che supportino al meglio l’umanità, quindi il web sarà davvero un bene pubblico che mette le persone al primo posto.

Ma il contratto per il web al centro della campagna #ForTheWeb di Tim Berners-Lee prevede un impegno anche da tutti i cittadini. In particolare, si chiede di essere collaborativi sul web, di creare contenuti veri e soprattutto utili agli altri e, infine, di combattere perché il web rimanga uno spazio libero.

La battaglia per i diritti sul web affinché rimanga uno spazio libero e che rispetti la privacy degli utenti non possiamo che condividerla. Ti posto il link per aderire alla campagna #ForTheWeb.

Unisciti a noi per rimanere aggiornato su privacy e Gdpr.

Facebook Comments