Arriva il Gdpr, niente panico

Il prossimo 25 maggio diventerà operativo il nuovo regolamento UE sul trattamento dei dati personali.

Chiariamo subito che non si tratta di nuove procedure standard da seguire ma di un cambio nell’approccio metodologico ed organizzativo. Ecco dove scaricare il testo del regolamento.

Chi è coinvolto?

Tutti i cittadini all’interno dell’Unione Europea

Chi è tenuto a completare gli adempimenti?

Aziende, enti pubblici, liberi professioni ed associazioni

Cosa si intende per “dato personale”?

Qualsiasi informazione riguardante una persona fisica identificata o identificabile; si considera identificabile la persona fisica che può essere identificata, direttamente o indirettamente, con particolare riferimento a un identificativo come il nome, un numero di identificazione, dati relativi all’ubicazione, un identificativo online o a uno o più elementi caratteristici della sua identità fisica, fisiologica, genetica, psichica, economica, culturale o sociale.

Cosa si intende per “trattamento dei dati”?

Qualsiasi operazione o insieme di operazioni, compiute con o senza l’ausilio di processi
automatizzati e applicate a dati personali o insiemi di dati personali, come la raccolta, la registrazione,
l’organizzazione, la strutturazione, la conservazione, l’adattamento o la modifica, l’estrazione, la
consultazione, l’uso, la comunicazione mediante trasmissione, diffusione o qualsiasi altra forma di messa a
disposizione, il raffronto o l’interconnessione, la limitazione, la cancellazione o la distruzione.

A quanto ammontano le sanzioni pecuniarie?

Esistono due massimali:

  1. 10.000.000 di euro oppure, per le imprese, fino al 2% del fatturato mondiale totale annuo riferito all’esercizio precedente;
  2. 20.000.000 oppure, per le imprese, fino al 4% del fatturato mondiale totale annuo riferito all’esercizio precedente.

La differenza si sostanzia tra “colpa” e “dolo”. Nel primo caso, infatti, rientrano tutti quei casi di violazione degli obblighi del titolare ma nel secondo caso se la violazione dovesse avvenire deliberatamente.

Richiedi una consulenza